Pagine

giovedì 20 luglio 2017

Pocket: salvare i contenuti con un click

Navigando in internet mi capita spesso di trovare, nelle mie ricerche, siti interessanti per il mio lavoro o per le mie passioni (la cucina è una di queste). Scrivere in un foglio word i link? Salvarli nella barra degli indirizzi? Oppure?
Ho scoperto Pocket, che utilizzo sia dal pc di casa che sul cellulare.
Di che si tratta?
Pocket permette di archiviare i link dei contenuti che ci interessano in un unico posto, con la possibilità di accedervi in un secondo momento e da qualsiasi dispositivo. Poiché l'archiviazione permette l'inserimento d tag, sarà più semplice ritrovare quanto abbiamo conservato.
E' necessario creare il proprio account e ci si può accontentare della versione free.

venerdì 7 luglio 2017

La crisi dell'umanità

Siamo cresciuti, per lo meno io, con l'illusione che il progresso fosse un percorso lineare e inarrestabile, a meno di sciagurate scelte umane.
Ho visto la mia quotidianità arricchita da soluzioni tecnologiche che, da bambina, mi potevo solo immaginare guardando i cartoni animati dei Pronipoti. La cosa strana, però, è che all'evoluzione della tecnologia non è seguita una pari evoluzione dell'uomo. Rimaniamo infatti ancorati agli antichi vizi (potere, corruzione, disprezzo dell'altro, egoismo, ecc...) ed anzi, per certi aspetti, a sentire le notizie dai vari TG, mi pare che stiamo precipitando in una fase di regresso spaventoso.
Di regressione del pensiero e della coscienza parla anche Morin (vedi Avvenire del 27/06/2017) che sottolinea come la crisi che stiamo vivendo non è solo di carattere economico ma è «una crisi dell’umanità che non riesce a essere umanità».
Credo che anche il caso del piccolo Charlie sia espressione di questo triste declino dell'umano, come l'indifferenza o l'ostilità con cui guardiamo ai flussi di gente disperata che preme alle coste del sud dell'Europa.
So che è tempo di vacanza, ma che non sia l'umano, quel briciolo di umano che è ancora in noi, ad andare in ferie.



martedì 20 giugno 2017

Raccontare un anno di scuola attraverso risorse multimediali

I terremoti che hanno sconquassato i nostri paesi e città hanno fatto di questo anno scolastico un anno un po' particolare. Tante lezioni perse, un istituto scolastico sovraffollato per fare posto ai bambini della primaria e dell'infanzia "evacuati" da una struttura non più idonea, le teste altrove, l'allerta ad ogni scricchiolio o rumore.
Immaginando quest'anno scolastico come un gioco dell'oca, sono state tante le caselle che ci hanno costretto a tornare indietro o a fermarci per un turno. Insomma, gli imprevisti non sono mancati (tra le tante cose ci si è messa anche la neve caduta copiosa, tanto da bloccare strade e isolare paesi) ma, nonostante tutto, siamo riusciti a produrre qualcosa.
I padlet realizzati dalle classi, su alcune delle tematiche proposte, testimoniano percorsi e modalità di lavoro.
Tagul ci ha permesso di individuare parole chiave e concetti, rappresentandoli in modo artistico e creativo.
Gli acrostici, realizzati anche con l'applicazione Acrostic poems, hanno stimolato a cogliere gli aspetti essenziali, o  più interessanti, delle tematiche affrontate.
La creazione di collage di immagini con photovisi o la realizzazione di locandine con postermywall  ha portato gli alunni a riassumere quanto appreso in un  modo per loro insolito .
La scoperta dei qr-code realizzati con qr-code monkey ha rappresentato un altro modo per imparare ad essere sintetici ed efficaci. 
Un aggregatore di link come BridgeURL mi ha permesso di raccogliere i padlet realizzati con i lavori dei ragazzi in una sorta di slideshow.
Cliccare sull'immagine per vedere i padlet in sequenza.



giovedì 25 maggio 2017

martedì 9 maggio 2017

I padlet sull'amicizia

L'amicizia fa parte dell'esperienza umana. Gli amici, specialmente nell'età dei miei alunni, sono indispensabili. La proposta didattica presentata ai ragazzi ha fatto loro scoprire che anche la Bibbia ha qualcosa da dire sull'amicizia e che il rapporto che Dio vuole instaurare con l'uomo, sempre alla luce della Bibbia e del Magistero della Chiesa, è un rapporto di amicizia, di vera amicizia. In questo padlet sono raccolte le riflessioni degli alunni, divisi per classi.

Creato con Padlet

lunedì 8 maggio 2017

Chi è l'uomo? Le riflessioni dei ragazzi di terza media

Se questo è un uomo, scriveva Primo Levi nel descrivere il dramma della Shoa. Da lì siamo partiti per chiederci se qualcosa sia cambiato da allora. Viene da dire che purtroppo la negazione della dignità umana è ancora un male del nostro tempo, che continua a distinguere tra noi e loro, intendendo per loro chi è diverso, chi vogliamo escludere dalla nostra società, chi è visto come un peso se non un vero e proprio nemico. La Bibbia ha qualcosa da dirci? Il Magistero della Chiesa può suggerirci una visione dell'uomo e della donna su cui vale la pena riflettere? I ragazzi hanno raccolto le loro riflessioni e i risultati del loro lavoro nei padlet di classe. Per poter leggere alcuni lavori è necessario disporre di un lettore per qr-code.

Creato con Padlet

giovedì 4 maggio 2017

Sul peccato originale: vecchie e nuove attività

Diversi post ci aiutano a comprendere cos'è il peccato originale.
A questo link si trova una scheda per aiutarci nella lettura del brano biblico. Qui invece una riflessione su pace e peccato. Una catechesi di papa Benedetto XVI sul racconto di Gen 3 la trovate qui. Un esercizio di completamento sulla definizione di peccato nel Catechismo della Chiesa Cattolica lo trovate cliccando qui.
Le ultime attività inserite in ircprof lo spazio di profrel, sono queste:
papa Francesco ci spiega il peccato originale (tre esercizi di completamento)
per comprendere il racconto del peccato originale (guida interattiva alla comprensione del testo di Gen 3)
Pacino di bonaguida, albero della vita, 1310-15


Ti potrebbero interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...